Il gender gap in borsa pesa di più - Panorama | Badenoch + Clark
skyfall

Il gender gap in borsa pesa di più - Panorama

03 Novembre 2018 - Repubblica.it 

Inserito 3 novembre 2018

Articolo in cui viene trattato il gender gap salariale emerso dall'Executive Compensation Outlook di B+C in collaborazione con Job Pricing

 

Se si considerano gli stipendi medi annui, le differenze tra uomini e donne in Italia sono ancora altissime: mancano presenze femminili al top e i lavori sono molto più discontinui. L'esperto di retribuzioni: "Le donne devono puntare sull'istruzione tecnica per emanciparsi"

 

MILANO - Da oggi a fine anno, le donne europee lavorano gratis. Per questo il 3 novembre si chiama "equal pay day", per far capire chiaramente come sia lunga la strada per una parità di trattamento salariale tra donne e uomini.
 
Gender gap, la foto dell'Italia in Europa
Come ha recentemente ricostruito Repubblica in edicola, in vista di una proposta di legge sul tema di Laura Boldrini, dall'ultimo rapporto sul gender gap salariale della Commissione Europea risulta infatti che il differenziale uomo-donna sulla paga oraria lorda in Italia è fra i più bassi dell'Unione: il 5,3% contro una media dell'Europa a 28 del 16,2%. Peccato che passando invece ad un indice più generale sui redditi annui medi, ecco che il gap di genere vola al 43,7% contro una media Ue del 39,6%. Una forbice che si amplia per una duplice ragione: ai piani alti, dove gli stipendi spno più pesanti, le donne sono di meno. E sono molte quelle che hanno lavori non continuativi, prestazioni interrotte magari per ragioni di welfare familiare, banalmente meno ore lavorate. Ecco perché quando si passa dal valutare la paga oraria a guardare al monte-stipendio annuo, la musica cambia sensibilmente.